domenica 28 marzo 2010

Sua Maesta il Pèrigord (3a parte): Beynac et cazenac

Beynac et cazenac
Lungo la strada che costeggia La Dordogne - che è un fiume vero, mica come i nostri torrentelli toscani - in direzione Sarlat-la-canéda, entriamo dentro un inatteso brulichio di macchine e persone.
Occheccè?

Un punto di noleggio canoe, per le quali i francesi sono veramente pazzi e lui, lì arroccatto sul suo cucuzzolo: Beynac et cazenac!
Parcheggiamo e ci arrampichiamo letteralmente tra le coste roccioso.

Beynac et Cazenac
Beynac et Cazenac
Traguardiamo oltre il paesaggio, nordico e fiabesco.
Beynac et cazenac
Beynac et Cazenac

Beynac et Cazenac

Tutto è nel viaggio dice una famosa massima, o qualcosa di simile. Mai più vero come in questo caso. In cima, un punto ristoro con bar e panini ops! sandwich! qui sono franzosi! E il castello dai muri smerlati e poco altro. Abbiamo anche scoperto un parcheggio, ci sta che la scarpina la si possa risparmiare, ma perché negarsi la conquista? Basta avere scarpe comode!




2 commenti:

Adele ha detto...

Ciao!
Quello foto sono molto bello!

http://www.moltacuriosa2.blogspot.com/

LaFrancese ha detto...

ciao Adele, grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
google-site-verification: googlec495cc6d006329c6.html