mercoledì 19 settembre 2007

Se ci penso non ci credo nemmeno io.


Se ci penso non ci credo nemmeno io.
La città dei tortellini e delle tigelle,
degli ardori artistici e politici.
Il Settantasette e la fantasia dirompente.
La culla di un Tondelli e di un Pazienza.
L’università,
il dams di Eco e di Celati.
L’edonismo consapevole,
l’opulenza del buon governo,
l’alleanza strategica raccontata da Paul Ginsborg.

Quanta Bologna c’è nella mia testa?

Eppure, se ci penso non ci credo, che a Bologna non ci sono mai stato.
C’andiamo con una scusa. C’andiamo a presentare un’antologia fresca di stampa, a parlare di quel ventesimo che ci riguarda. Attraverso l’Appennino, le basse montagne che separano la Piana dalla Pianura. A Bologna c’è umido, quello che ti appiccica i vestiti e ti pizzica la pelle. A Bologna ci sono le case basse e la Piazza Grande, i ragazzi tatuati e le donne abbronzate, un dolce gusto del lasciarsi guardare e dello stupire. C’è la folla in lascivo bivacco in faccia alla biblioteca, i neo e post punkettari in abiti sdruciti, i giovani accattoni in saari griffati. E noi ce ne andiamo, in molle passeggio nell’isola pedonale, guidati dalle antenne della Francese, in quest’ora e mezza che ci separa dall’appuntamento.
Davanti allo Zocaffé.
Guarda c’è Panz,
e quello è Tino,
guardaaa, Frollina,
ed ecco Silvia.
Andiamo e sorridiamo,
sorridiamo e andiamo.
Decisi, gli si va incontro, come incontro a vecchi amici che non ti riconoscono perché sei cambiato.
La Panz ci vede, ma non ci fa caso.
Sistemo il ciuffo con la mano e la Francese si dà un contegno da bonazza intellettuale.
Avanziamo ancora.
Eccoci qua. Adesso sì.
Baci e incroci di mani, gridolini all’indirizzo di Frollina.
Tino è un vulcano di aneddoti, paradossi e iperboli. Panz sgomita e scoppietta in una gara d’invenzioni, un agonismo sano, un po’ competizione, un po’ gioco di squadra. E Frollina è tutta sorrisi e piedi mulinanti, per nulla convinta dagli inviti della mamma a scaricare su di me un premio in rifiuti organici, per la sola colpa di essere arrivato ultimo quella volta. E Silvia, con loro, la stessa dolcezza delle sue parole nell’etere, quella che mai penseresti di trovare tra bilanci, partitadoppia ed effeventiquattro.
Ma il soffio della fama all’improvviso ci separa. Un turbinio di discorsi, applausi e braccia tese. Autografi e riflettori. La crudele e inebriante giostra dello star system…

Ma torneremo a Bologna, travestiti da Nathan Never e Druuna. Torneremo, ragazzi! Tenete in caldo i tortellini e i piani segreti degli extraterrestri che controllano la città e il consiglio comunale. Saliremo in cima alla Torre.
E lassù,
inspirando la nebbia che ricopre i tetti rossi,
tratterremo il fiato
ascoltando Panz che avviserà Tino che è ora di cambiare la Frollina.

26 commenti:

La Francese ha detto...

io sulla torre non ci salgo!! sto giù... che senno che li ho pagati a fare tutti questi anni di tasse universitarie? per diventare socio fondatore!?

...e poi amore non lo so mica se bologna è la città delle tigelle o sono un prodotto di importazione modenese... bisogna starci attenti con i prodotti tipici :-))

è bello il post, quasi come te con il ciuffo!!

la tua bonazza intellettuale, poi Druna

Nathan ha detto...

ah, boh, io le ho mangiate lì, le tigelle. Chissà se Silvia ci può aiutare, su questo punto

Anonimo ha detto...

Bellissimo il post Nathan... come la descrivi tu la mia città sembra ancora più bella... :-)
Però le tigelle sono di Modena! Da noi ci sono le crescentine fritte.. troppo buone con la nutella...
Fra se vuoi finire l'università devi salire sulla Torre e fare un sacco di foto!!!
Vi aspettiamo a braccia aperte! Silvia

Baol ha detto...

Come ho scritto sul blog di Panz....
VOLEVO ESSERECIIIIIIII :'( :'( :'(
incontrarvi, conoscervi, farmi autografare il libro :D
Ma non è che, per caso, avete una presentazione qui al sud? Magaraaaaa....

Ciaoooo

ps
Silvia mi sa che è il commercialista che vorrei essere :)

La Francese ha detto...

se ci sarà non ce la lascieremo scappare... anzi se conosci un libraio prova a sussurrarglielo in uno orecchio... se fosse interessato manderemo avanti i nostri scagnozzi!

Panzallaria ha detto...

"Sistemo il ciuffo con la mano e la Francese si dà un contegno da bonazza intellettuale."

questo è stato il momento più indimenticabile della serata....

io ho letto il racconto eh nathan? in biblioteca non ce le avete, vero, chiavi da smezzare tra colleghi...

bologna nei tuoi occhi sembra la bologna che mi piacerebbe che fosse ancora, ma purtroppo tante cose non sono più quelle di una volta.

tranne i tortellini e la mia ansia competitiva ;-)

panz

La Francese ha detto...

...speriamo non abbia nemmeno le colleghe tentatrici, in biblioteca, altrimenti ci penso io a mettere la chiave nel posto giusto! :-)))

cara Panz,
con quel "bonazza intellettuale", mi hai ridato il sorriso!! ...e rimesso in pace con il mondo in un momento in cui cause di forza maggiore (lavoro imprecante su di me - neuroni incartapecoriti che tentano di rimettersi a studiare - amore a distanza) lavorano contro la mia forma fisica!
grazie per l'infinita prova d'affetto!

...la simpatia dei bolognesi rimane!

Ps. la fatica di stare un intero pomeriggio sui tacchi 8 cm a dato i suoi frutti

Anonimo ha detto...

Dai Fra, coraggio che è già mercoledì pomeriggio: mancano solo più due giorni... :-)
Io per consolarmi del pome faticoso ho appena mangiato un biscotto farcito di crema al cioccolato...
Silvia

Anonimo ha detto...

Dai Fra, coraggio che è già mercoledì pomeriggio: mancano solo più due giorni... :-)
Io per consolarmi del pome faticoso ho appena mangiato un biscotto farcito di crema al cioccolato...
Silvia

Nathan ha detto...

eheh
lo scrittore affermato è sempre bramato,
ma lo spirito è forte
solo la Francese nella sua sorte

La Francese ha detto...

bravo amore mio! anche perchè ce lo sai vero che prima spezzo le gambine e i braccini a te, poi prendo le chiavi e le bipbipbip a lei!

:-)

Nathan ha detto...

ohi ohi
Silvia, ti avanza un biscottino farcito per me? :-D

La Francese ha detto...

no.. no... Silvia no!
ecco lo sapevo, non la rivedrai mai il contenuto della scatola!
...l'amore mio non è capace di mangiare un biscotto solo, è come Omar con le Ciambelle!!

ps. ieri ho cercato in ogni angolo di casa ma era passato lui, a far razia il giorno prima e non c'era nemmeno un briciolo di qualcosa di dolce!

Sdrucciola ha detto...

Vi odio tutti! E soprattutto odierò a morte Panzallaria se non mi ha preso una copia del libro!!

La prossima volta ci sarò, cascasse il mondo

Anonimo ha detto...

Ragazzi qua nell'atrio dell'ufficio c'è un vassoio pieno di biscotti farciti... che tentazione quando passo di lì... sigh :-(

Nathan ha detto...

hola sdrucciola!
te l'ha presa te l'ha presa!

e autografata...
va bene lo stesso se mi sono firmato Tullio?

Nathan ha detto...

arrivo! Silvia, proteggi il vassoio dall'altrui brame

Anonimo ha detto...

Ok, messo da parte il vassoio...
Fra la prossima volta che varcate l'appennino vi porto da "Piron el furner" così ti fai un pò di scorta... però poi nascondila bene!!! Silvia :-)

Dani ha detto...

Ragazzi siete stati accontenati..è arrivata parte del seguito...
:-)

titty ha detto...

e al nord non passate..???che bella descrizione di bologna..!!!

La Francese ha detto...

Ma certo che si!
Siamo a Belgioiso questo fine settimana, o almeno lo saremo sabato, alla Fiera dedicata alla piccola editoria (che si tiene presso il Castello di Belgioiioso)... mentre venerdì siamo a Piacenza, che è la città che ci manca per completare il giro dell'emilia e domenica voglio andare a Pavia e Vigevano! troppo per un week end? vedremo!

Sdrucciola ha detto...

Quando sapete la data milanese del tour avvisate;-)

Nathan ha detto...

certo certissimo, Sdrucciola.
pare che ci sia un mezzo accordo con la libreria Sherlockiana di via Peschiera. Ma non si sa ancora se andrà a buon fine.
... eppure Belgioioso è così vicino...

titty ha detto...

vigevano è molto vicino a dove abito io..!!fammi sapere se ci vai che magari se riesco facico un salto..!!!

La Francese ha detto...

ciao Titty! a vigevano ci siamo stati, ma solo di passaggio da Belgioioso dove c'era la presentazione! sarà per una prossima volta! a presto

Nathan ha detto...

Hola Titty,
venerdì pomeriggio, nella giostra vorticosa delle ultime ore prima della grande fuga verso Piacenza, ci siamo persi il tuo ultimo commento.
sarà, per la prossima, magari a milano...

Tour invernale della Sicilia: Siracusa

Leggi anche Tour invernale della Sicilia prima parte (Trapani, Erice, Marsala) seconda parte (Agrigento, Ragusa e dintorni) Siracusa è...