lunedì 14 luglio 2008

Cosa, come e dove mangiare in Giappone

Pensiamo in primo luogo ai bisogni primari:
1) mangiare,
2) mangiare bene!

Rimetto insieme le istruzioni della nostra amica Zazie e della Lonely - e di tutti coloro che vorranno contribuire a farci ingrassare in Giappone - per meglio capire quello che avremo l'opportunità di gustare in Giappone: cosa, come e dove mangiare.
Non vorremo mangiare solo sushi vero Nathan?

Sembra che in Giappone ogni ristorante - shokudo - abbia la sua specialità. Non si mangia tutto ovunque. Ogni ristorante è specializzato, si riduce la scelta ma si aumenta la qualità. Questa è la prima cosa che ci ha detto Zazie nella sua gradita mail *come abbuffarsi in Giappone* ed è anche la prima cosa con cui esordisce la guida.
Caso a parte sono gli "izakaya (posti dove di solito si va di sera per bere e mangiare) si trova un po`di tutto". Sembra siano l'equivalente di un pub, un po' più informali, si riconoscono dalla facciata rustica e le lanterne rosse appese fuori.

La prima cosa che mangeremo penso sia sushi, vero Nathi?
Io come primo esperimento, cercherei quelli che noi chiamiamo sushi bar che mi sembra di capire si chiamino kaiten-zushi, dove sul nastro i piattini vengono a noi!
Una volte esperti potremo provare, nei ristoranti a sedere ma con un occhio ai prezzi esposti, l'equivalente alla *barca* nostrana, il mori-awase proposti in tre varietà in base alla qualità del pesce. La Lonely ne consiglia un'infinità di questi posti, tutti sarà difficile, ma ci toccherà provarne più di uno!

Sembra che sia uso chiudere la giornata lavorativa con gli yakitori, spiedini di pollo cotti alla brace, che si trovano in posticini conviviali sotto i binari della ferrovia (sisi c'è scritto proprio sotto...), un usanza da non mancare!

Per i pasti la nostra mentore suggerisce Otoya, ottimo per il rapporto qualità/prezzo, e suggerisce di memorizzarne il logo blu per rintracciarlo nelle strade di Tokyo.
Questo, capito Nathan?
Sembra che il menù sia in ostrogoto, ma che abbiano delle foto alla cassa.
Bene ma cosa prendiamo? Io mangerei questa robina qui. Non so bene cosa sia, ma è la più calorica, io prendo quella! Il menù è enorme, almeno quello on-line. Guardiamo di arrivarci per tempo eh! Mi ci vuole un po' a decidermi!
Gli Otoya sono dei teishoku-ya, i posti dove si mangiano i set menù teishoku, devono essere questi qui.
Una domanda sorge spontanea rivolta alla rete. Ma i bento sono quelli che ci porta da casa a lavoro oppure sono la stessa cosa?

Tra le cose che vorrei mangiare c'è il ramen.
Ho studiato cos'è: una scodella di taglioni in brodo di carne o pesce, e di tutto un po'. Sembra sia di orgine cinese, ma i Giapponesi gli hanno dato maggior gusto mettendoci dentro di tutto, uovo sodo, germogli di soia ecc. Sono quelli che mangiano i personaggi dei cartoni, tutti curvi nella ciotola con lo spago infilato tra le bacchette e su di risucchio. Non sarà facile ma ci dobbiamo provare, senza scordarsi di fare rumore per dimostrare che abbiamo gradito. I ramen-ya (oramai l'ho capito pure io che -ya sta per luogo dove si mangia quella roba specifica) sono a bettole un po' decadenti, si mangia in piedi al bancone e via.
Ci si puo' accompagnare con gyoza - i ravioli giapponesi - e riso alla cantonese - cha-ha -. Dobbiamo andarci almeno una volta. Anche solo per sentirsi un po' dentro un cartoon.
Io preferirei la bettola ma... se non ti piace ci è consigliato la versione moderna aperta da poco Santouka, anche se la vedo dura, l'insegna non è così riconoscibile.

Mentre per gustare le specialità dell'Hokkaido, Zazie consiglia un izakaya a Shinjuku dal nome omonimo Hokkaido dove hanno granchi e tofu fatto in casa. Questo ho l'impressione si a più difficile da rintracciare, non ha insegna particolarmente memorizzabile... chissà se riusciremo a pronunziare correttamente la parola Hokkaido Izakaya ad un tassista e a farci portare... ci sono dei Granchi amore, meglio che in Bretagna!


Da non scordare gli spaghettoni, quelli magri, i soba e quelli grassi e pallidi, gli Udon. Questi si mangiano nei ristoranti soba-ya e udon-ya. Qui dovremo incontrare le riproduzioni di cera in vetrina. Si mangiano in brodo caldi e freddi o col tofu, con uovo o tempura. Qui l'indicazione è per hanamaruudon, e qui il logo ci può aiutare... possiamo farcela a mangiare tutto?

Da evitare i family restaurant tipo Jonathans e Wendys, che già dai nomi non mi ispirano. Se sono per famiglie giapponesi, magari ci possiamo andare a studiare gli avventori, quello si, ma visto tutte 'ste robine buone io eviterei.

Quello che assolutamente non potrò mancare sarà OKONOMIAYAKI! Quella che viene definita a tradimento pizza giapponese, ma altro non è che quella che preparava il babbo Marrabbio nel cartoon Kiss Me Licia ...ed io che pensavo fossero crêpes! Deve essere una frittatona indigeribile con tutto sopra: carne, verdure, frutti di mare. Di solito la cuociono davanti al cliente sul bancone/piastra, ma puo' capitare anche che la facciano cuocere a te! T'immagini!! Specialità di Osaka, la mangeremo la sera prima di imbarcarci, così recuperiamo la notte insonne della digestione in volo!

Ancora tantissime cose, come gli indispensabili onigiri, quei triangolini di riso con dentro un-so'-kosa, dati sempre ai pupi dei cartoni come merenda, e la tempura, da assaggiare nei tempura-ya, poi i gyudon, carne di manzo e riso, ma si mangia anche una cosa che deve essere deliziosa maguro-don riso e tonno crudo... e tofu, la cosa più simile al formaggio che possiamo trovare in Giappone. Secondo me da approfondire 'sta cosa del tofu sai Nathi, lo so che non ti piace molto, ma secondo me qui da noi ci danno della roba poco buona... non sa di niente! Zazie consilia umenohana.

E poi se riuscissimo a mangiare anche quella roba tipo la fonduta nel brodo che hanno mangiato le The Dead Chef? Shabu-shabu!

Non ce la farò mai a tenere tutto a mente! Staremo sempre a mangiare!

E da bere? Birra e sake a fiumi sembra... a me la prima piace, il secondo un po' meno, almeno quello che arriva fin qui.. poi sembra ci siano questi cocktail alcolici al gusto frutta i sour. Sono curiosa di assaggiare quello all'umeboschi, definite prugne ma più vicino alle albicocche. Io mi farò di té ho deciso. Freddo s'intende. Sempre che mi abitui alla bevanda sciapa e senza zucchero.

E non abbiamo ancora mai parlato di dolci!
NONNONONO!
Qualcuno mi spiega come fanno i giapponesi ad essere magri?
Mi sento già come l'autore di Autostop con Budda, a cui i Giapponesi chiedono spesso come ha fatto a diventare così grasso.

16 commenti:

Nathan ha detto...

mi sento già stanco...

La Francese ha detto...

a chi lo dici, ho fatto tardi ieri e mi sono sognata i soba :)

カズ ・クラ kazu.kura ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
カズ ・クラ kazu.kura ha detto...

Siete troppo spassosi ^^
Appoggio in pieno i consigli di Zazie, in più vi suggerisco il mio sushiya-san preferito a Shibuya (Tokyo):

http://zenandcity.blogspot.com/2008/06/sushi-no-midori-for-all-sushi-addicted.html

カズ ・クラ kazu.kura ha detto...

(non so perché ma il link appare "spezzato", fatemi sapere se è ok)

Kazu

La Francese ha detto...

è arrivato grazie
magari non si vede, ma nella notifica è chiaro, grazie mille.

http://zenandcity.blogspot.com/search
/label/Sushi%20no%20Midori

guarderò di aggiungerlo alle mete gastronomiche!

Nathan ha detto...

e che mi sai dire degli insetti caramellati?

stefy ha detto...

Io una volta ho mangiato una piccola cavalletta caramellata... il gusto è praticamente al 99,9% di caramello, il problema è che senti in bocca il crunch-crunch del corpicino insettoso e quello può fare "leggermente" impressione... Ma basta ingoiare in fretta! ^_^

Nathan ha detto...

ah,
e da cosa si riconosce l'insegna di questi cavalletta-ya? :-/

(vero che al Ghibli, se ti viene fame, non c'è altro che insetti caramellati e tela di ragno zuccherata?)
vero?
eh, e chi lo dice alla Francese?
(toccherà cambiare programma...)

stefy ha detto...

Al Ghibli ricordo di aver mangiato qualcosa di molto meno poetico, tipo un karee pan (=curry bread)... ci sono foto che lo testimoniano. La cavalletta l'ho assaggiata alla bancarella di un vecchietto a un qualche matsuri di Tokyo... non è roba che trovi tutti i giorni al konbini (purtroppo o per fortuna, vedete voi...)! ^^

Mabataki ha detto...

Ciao.. vedo che siete già informatissimi sulla cucina Giapponese.. e tutto quello che avete citato va assolutamente assaggiato.. :)
Comunque, visto che andate ad Osaka.. Okonomiyaki è assolutamente d'obbligo.. buon appetito... :)

zazie ha detto...

Che onore vedermi citata cosi' spesso :-). Si', i bento sono quelli che ci si porta da casa al lavoro, li trovate anche nei supermercati, nei konbini (i negozi aperti 24h tipo Lawson) e, ovviamente, nei bentoya (piccoli posti che vendono solo bento da asporto) ;-)).
La magrezza dei giapponesi e' un mistero che la scienza non riuscira' mai a risolvere. Il mio compagno si abbuffa da mane a sera e non cresce di un grammo! accidenti a lui! ;-)
buon viaggio e buona abbuffata (tanto smaltirete tutto galoppando per le citta').

lafrancese ha detto...

@zazie grazie per le delucidazioni ulteriori sempre preziose!
@mabataki, sull'Okonomiyaki, ci puoi giurare, non uscirò dal Giappone prima di assaggiarli!
@stefy io farei anche a meno della cavalletta, anche se ti dico la verità, dato che è l'insetto che più mi infastidisce, la masticherei anche volentieri, in modo un po' astioso...

sul Ghibli vediamo, intanto Zazie ci ha spiegato come fare i biglietti, poi vedremo se ci rientra o no... ci mangiamo sopra magari!

Ma relativamente ai dolci, cosa consigliate?

zazie ha detto...

i dolci... quelli tradizionali sono a base di fagioli rossi (anko), li infilano ovunque, ma il 'nostro' palato ci mette un po' ad accettarli come 'dolci'. Per il resto la pasticceria stile "francese" e' arrivata in Giappone anni orsono e si trovano buonissime torte e pasticcini (anche se forse in questo periodo fa un po' caldo per pasticcini con crema). Sono sicura che Kazu e Stefy approvano il mio consiglio di provare assolutamente il gelato al maccha! In estate va molto anche la granita, ovvero un cumulo di ghiaccio con sciroppo. Io adoro provare i vari budini e gelatine che si trovano al kombini, con nuovi gusti ogni settimana.

lucillallondra ha detto...

uffa uffa uffa!!! vi invidio un sacco. A me il sushi e il ramen piacciono cosi' tanto che me li compro persino a londra (mark and spencer li vendono in comode scatoline da viaggio con tanto di bacchette estraibili e mini razione di wasabi e sesamo...)ecco, mangiandoli in treno domani vi pensero' (abbiamo trovato un'idea per il prossimo pranzo insieme???)

La Francese ha detto...

@zazie
vada per il gelato al maccha! quello verde no?!

@lucì... ce famo di sushi quando torni? se passi agosto a bulugna ci becchiamo ;) magari ci famo un picnic sull'appennino!

Tour invernale della Sicilia: Siracusa

Leggi anche Tour invernale della Sicilia prima parte (Trapani, Erice, Marsala) seconda parte (Agrigento, Ragusa e dintorni) Siracusa è...