lunedì 4 maggio 2009

Treno intercity 586 Napoli-Milano del 3 maggio




Rassegnato. Non c'è altro comportamento sensato nei confronti di questa azienda. Indignarsi, protestare, lamentarsi, discutere non serve a niente. Di fronte hai solo un muro di gomma di inefficienza, di responsabilità vaporizzate, di risposte inesistenti.

Domande. Affiorano alla bocca, mentre aspetti attento a restare il più possibile immobile dentro uno scompartimento per 6 insieme ad altre persone 12 persone. Intorno a te ascelle segnate da rivoli di sudore, sederi stretti in pantaloni umidicci, braccia che non sanno trovare requie, voci che recriminano e bestemmiano in tutti i dialetti conosciuti.

E pensi.

Perché i dirigenti strapagati di quest'azienda non hanno immaginato con anticipo che il ponte del primo maggio, come tradizione, si sarebbe chiuso con un esodo di proporzioni bibliche?

Perché non hanno deciso di far viaggiare almeno un paio di treni straordinari nel pomeriggio di oggi, domenica 3 maggio?

Perché se già 15 giorni fa non era possibile prenotare un posto sugli eurostar del pomeriggio tra Firenze e Milano, le biglietterie hanno invece continuato a vendere biglietti per questo intercity fino a 1 minuto prima della (non) partenza prevista?

Perché quando tutta quella gente è rimasta a terra per l'impossibilità di mettere anche solo un piede sul predellino e il treno è rimasto fermo con le porte aperte, non c'è stato nessun tipo di assistenza per cercare di risolvere una situazione che si stava drammatizzando di minuto in minuto, mentre la gente accalcata, accaldata ed esasperata, sopra e sotto il treno, continuava a richiedere un intervento?

Perché dopo circa un'ora di questa lentissima agonia, è dovuta intervenire la polizia per convincere l'azienda a far partire un secondo treno limitato a Bologna?

Perché un'azienda che muove migliaia di persone al giorno, che organizza il più grande servizio di trasporto pubblico del paese, non possiede uno straccio di procedura di emergenza per evenienze di questo genere?

Perché solo dopo un'ora di attesa sotto il sole è arrivato il primo annuncio attraverso il sistema interno di comunicazione sulle cause di quell'attesa estenuante e sulle soluzioni intraprese?


E perché, dopo tutto quello sforzo d'investimento in un'immagine che si vorrebbe rinnovare, il tentativo di creare un brand accattivante, le (alla fine fasulle) campagne di marketing per la promozione di biglietti scontati (introvabili da qui all'autunno prossimo), gli impegni (proclamati) per il rispetto dei diritti dei viaggiatori, i rimborsi per ritardi accumulati (spesso più teorici che reali), le tariffe in costante ascesa (nonostante la stasi della qualità del servizio)...
perché
perché
perché
perché

due ore di ritardo alla fine, per un viaggio che ne prevede 3.
e chissà cosa s'inventeranno questa volta per non rimborsare quel misero terzo del biglietto previsto dalla carta dei servizi in caso di ritardo di un intercity oltre la mezz'ora

9 commenti:

lafra ha detto...

Perchè questo è un Paese di Merda! io te lo dico sempre che dobbiamo emigrare!!

Nathan ha detto...

boia deh!

roux65 - Angelo ha detto...

visto che la signorina francese qui presente è una grafica dalla matite fine e visto che il signor Nathan qui presente è uno scrittore bello e pasciuto, perchè non metter su una bella campagna pubblicità progresso contro le schifezze di Trenitalia?
la rete è un ottimo canale di veicolazione messaggi, rapido ed efficace... almeno li si sputtana un po' e può darsi che alla lunga qualcosa si smuova... anche perchè si finisce sempre col farli rimanere mugugni isolati... ma tanti mugugni messi insieme possono creare un minimo di fastidio

lafra ha detto...

io ci sto, solo che lo scrittore pasciuto è PIGRO

AAA cercasi copy

Irish Coffee ha detto...

intanto aspetta che ti vengono resi, e chissà quando
credo che le scuse e le spiegazioni siano arriveranno in data da stabilirsi
in una sola parola mai
questa è la trenitalia, mica miciomicio baobao!!!
che schifo!

lafra ha detto...

soldi le ffss non ne rendono, solo buoni viaggio... uno schifo!

Nathan ha detto...

magari, spesso nemmeno quelli

S.B. ha detto...

Siamo la barzelletta d'Europa! :-(

Anonimo ha detto...

non resisto...leggi qui and smile!! http://www.megamodo.com/200930934-due-milioni-in-treno-per-il-ponte-del-primo-maggio/
maria

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
google-site-verification: googlec495cc6d006329c6.html