venerdì 28 maggio 2010

...in odor di Toscana: mare, relax e libri!

Presto una nuova estrema avventura di Nathan e la Francese!

.... una cosa che molti e banale e per noi è STRAORDINARIA!

Cosa?

...

Ma come cosa?!

Pensate:
1) maggio,
2) sole,
3) 100 km dalla costa toscana...


Ma andare al mare nel week end!

L'Omo mio si chiama Nathan, ma mica fa Falco di secondo nome?! e quindi per noi lo straordinario non è essere sfrattati dallo yacht paterno sulle onde del mare che ti culla nei primi tre mesi di vita ma ...prendersi due giorni di riposo sulle coste toscane!

Una volta, ci incontravamo a metà strada ed è capitato di farlo pure sul mare, e pure in campeggio! ...e adesso che siamo stanziali, prendere due giorni per noi, lontani da impegni, lavoro, corsi e genitori è difficile più o meno come percorre tutte le settimane 450 km!
...e quindi, carta di credito alla mano, forti del fatto che lunedì devo lavorare sulla costa e così mi evito pure 4 ore di viaggio in un giorno e pure le code da rientro della domenica, il prossimo week end lo passiamo a Marina di Bibbona, precisamente qui..
...non siamo più fatti per la tendina? chi lo sa!

...intanto mano alla libreria, che per inciso, Nathan si sta portando giù dalla Vda! Niente più acquisti librari, adesso ho un immenso fondo a cui attingere! ^_^ Zitti però lui non lo sa.

...e a proposito di libri e di Toscana, ho appena finito Meccanica celeste di Maurizio Maggiani e lo voglio consigliare agli appassionati di storie cantate alla vecchia maniera, un po' erranti un po' agresti, un po' poesia un po' storia vera.

"Padre" Maggiani, con il suo tono da predicatore della memoria, lo abbiamo anche sentito presentare il suo libro, la sera della notte bianca a Firenze. Un po' troppo lirico, e un pizzico paternalista, ma un grande affabulatore.

Devo dire che mi sono vendica di stoccata ricevuta nel lontano 2002, quando ad uno spettacolo teatrale gli chiesi un autografo, e rivelandogli il mio nome mi disse:
-"AH, come la donna che mi ha rovinato la vita!"
Immaginate la mia faccia vero? Tutto l'incanto che mi aveva conquistato con quello spettacolo mi finì non sotto i piedi, oltre, sotto terra. Che dite voi, appena ho potuto, in fila per la dedica, ancora prima che guardasse e mi chiedesse il nome, gli ho detto con il sorriso a 362 denti:
Alzata:
-"L'ultima volta che mi ha fatto la dedica su un libro mi ha fatto rimane molto male"
Alza gli occhi dalle pagine e con quel suo piccolo capino pelato mi chiede:
-" Ah si perché?"
Schacciata:
-" Perchè mi chiamo xxx e mi disse che era il nome della donna che le ha rovinato la vita!"
PUNTO!!! ^_^
Silenzio
-" Già. Ma adesso è passata."

Bene, adesso è passata pure a me.

More about Meccanica celeste

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Lo sto leggendo anch'io ed è sempre fantastico come tutto quello che scrive!
Mi ricordo quella sera alla limonaia, eravamo insieme e io sto ancora aspettando il libro che mi aveva promesso d'inviare -che ho poi trovato a Genova-...bè penso che oramai abbiate fatto pace con i vostri garbugli sentimentali, siete entrambi felicemente accasati...oddio messa così sembra che abbiate avuto un trascorso..hihihi!
a presto,
Virgy

La Francese ha detto...

Ciao Virgy! ^_^

...dici che io e Maggiani siamo in sintonia umorale?! Uhm... mi darò alla predicazione della memoria pure io, perchè no!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
google-site-verification: googlec495cc6d006329c6.html