martedì 25 gennaio 2011

Una base teorica ai miei propositi

More about La decrescita feliceHo deciso di dare una base teorica ai miei propositi, e su consiglio del mio silente (solo sul blog) consorte, ho deciso di iniziare da "La decrescita felice" di Maurizio Pallante su suo consiglio. ...e sempre per dimostrare che sono più che determinata in questi intenti che si manifestano in un modo appassionato e ossessionato (leggi fissa!) ho deciso di prenderlo in prestito in biblioteca. W il prestito inter bibliotecario! Per ora sono appena alle prime pagine, il sonno mi morde poco dopo che sono entrata nelle coperte e devo ammettere di essere una scarsa lettrice di questi tempi.

Non sono nemmeno riuscita a concludere l'ultimo libro pubblicato in italiano di Philip Roth, l'autore che ha ispirato anche i nostri nick... un periodo di scarsa lettura o di incapacità di concentrazione e determinazione? Chi vivrà vedrà... e da vedere ci sono un sacco di cose, per ora mi focalizzo sul concetto di "povero relativo" e "povero assoluto" che elabora Pallanti e su queste parole San Suu Kyi, che Concita De Gregorio riporta sul suo blog in questo articolo: «Un’esistenza significativa va al di là della mera gratificazione di necessità materiali. Non tutto si può comprare col denaro, non tutti sono disposti ad essere comprati. Quando penso a un paese più ricco non penso alla ricchezza in denaro, penso alle minori sofferenze per le persone, al rispetto delle leggi, alla sicurezza di ciascuno, all’istruzione incoraggiata e capace di ampliare gli orizzonti. Questo è il sollievo di un popolo».

ps. il tonico all'argilla e il latte detergente allo yogurt funzionano che è una meraviglia!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
google-site-verification: googlec495cc6d006329c6.html