giovedì 1 ottobre 2009

Il primo di ottobre

Oggi è il primo di ottobre e mi batte il cuore.

Batte ogni mattina da quasi 34 anni, ma stamani batte più forte.

Esco di casa presto e l'aria è pungente. Un po' sono vestita estiva, un po' sono in motorino e un'altra bella parte la fa l'orario: alle otto di mattina di casa non esco quasi mai.
Un mondo nuovo davanti a me: gli orti e le strade sono popolate di signori anziani, chi con la vanga in mano chi passeggia eroicamente accartocciato sulla propria artrosi.

Nonostante le brutture del paesaggio che percorro, riesco a sorridere.
...e non è solo la camminata buffa di quel vecchino!

È che in questo periodo - cavolo! - mi sento proprio fortunata!
Con il 2009 molte cose sono andate come dovevano, o forse, semplicemente, stiamo raccogliendo i frutti di un lungo periodo di semina e attesa.

Ad Aprile, nonostante qualche problemino di salute e qualche giro di "rumba" al lavoro, ho sfangato il primo esame. Primo della nuova ritrovata stagione. Facendo il conto al rovescio, il quintultimo. Subito a ruota, inaspettato, il quartultimo e una nuova prospettiva verso la fine.
Nonostante panico e timidezza da fuori-corso-cronica riesco a vedere una luce, là in fondo.

Ieri poi, dopo diversi mesi di attesa, abbiamo avuto la definitiva, certa, scritta, inoppugnabile notizia che il nostro ormai quasi antico "nomadismo" verrà seriamente messo in discussione. S'incomincia a metter le tende!!

Infatti, un anno fa nacque il nostro piccolo grande sogno - dal web al B&B 2.0 - poi messo in STAND BY. Ma il tempo ha tolto il tasto PAUSE e poi rimesso, e poi armeggiato un po' fino a quando il 30 settembre è scattato il PLAY! C'è ancora una lunga traccia vuota prima che attacchi la musica, ma abbiamo dato il via alla registrazione!

In questi giorni, i suoi nuovi compagni di lavoro sembrano desiderarlo più di ogni cosa al mondo, e così su carta l'hanno scritto, il 16 novembre Nathan prenderà servizio in quell'ufficio dai soffitti in legno e pianelle rosse, con il grande camino, che fu rifugio e abitazione di un qualche toscano benestante e sconosciuto (almeno a noi) del basso medioevo.

...e inizierà la nostra convivenza con paracadute!
Si perché il ragazzo è furbo, ha visto bene di tutelarsi, e di lasciarsi la possibilità - entro 6 mesi - di tornare sui suoi passi, non tanto per il lavoro - farà il gallo nel pollaio - ma dalla sottoscritta!!

Paracadute, appunto, ma io sorrido lo stesso.

PS. ...e non è tutto. Il ragazzo, oltre al paracadute, ci ha anche una nuova amichetta, che per fortuna lo sprona a far qualcosa di intellettualmente interessante - il drammaturgo vivente!! - chissà, a breve potrebbe sfornarci qualcosa di interessante...


13 commenti:

giardigno65 ha detto...

una convivenza a scadenza ...

come il mukki ?

lafrancese ha detto...

no, giardigno65, non a scadenza, con i sei mesi di prova, è diverso!

Silvia Merialdo ha detto...

Che bella notizia, evviva!
Ora saprò dove andare la prossima volta che vengo in Toscana!

Il periodo di prova comunque è sempre bilaterale: entrambe le parti possono recedere... ma non succederà!

laFrancese ha detto...

Doppio Paracadute!! ^_^

Chissà magari nascerà anche una nuova rubrica di unmondo "un montanaro nella Piana"!!

lucilla ha detto...

Allora, vorrei dire diverse cose:
la prima
yuppieeeeeeeeeeee
evviva la convivenza
evviva il trasferimento
evviva evviva evviva sono la vostra fan piu' sfegatata, lo sapete

la seconda
evviva la Franza che si rimette in carreggiata

la terza:
chi cavolo è quest'amichetta????? sgrunf.
Per me Nathan non ha mai scritto una cosa originale, mi ha rifilato un usato di stagione.

lucilla ha detto...

ah, e poi vi volevo salutare, e dirvi che vi aspetto a Londra...

Nathan ha detto...

arriviamooooo. promesso.

ma insomma, alla fine, però, l'esclusiva all'amichetta nova, 'un l'ho mia data..

lucilla ha detto...

e vorrei ben vedere, sgrunf.
Basta allentare un pochino la presa e vengo sostituita cosi', tsk...

Panzallaria ha detto...

sono felicissima per voi!!!! ma che bello, che bello. poi nel blog che scrivete? ;-)

a parte gli scherzi, vi mando un grandissimo in bocca al lupo

e speriamo che il paracadute non serva mai e proprio mai

panz

il drammaturgo vivente? vogliamo news!

Nathan ha detto...

panz!
crepi il lupo.

eh, chissà il blog, conoscerà - speriamo - una nuova giovinezza e credo gli servirà una bella spolverata, anche grafica...
arriveranno nuove avventure, come quelle di un valdostano che torna sulle orme di un nonno toscano mai conosciuto - di cui tra l'altro porta il nome, oltre alla forma del mento e della testa...

i tempi sono ancora troppo prematuri per parlare qui del drammaturgo vivente e dei suoi privilegi

LaFrancese ha detto...

sieeeee!! ora si da la colpa alla veste grafica!! cìè da scrivere!! pigro ^_^

grazie panz!
grazie a tutti!

zazie ha detto...

bello bello, sono proprio felice di leggere questa notizia, mi fa iniziare bene la giornata. E poi se il prossimo anno riesco a passare da Firenze vi trovo tutti e due :-)

laFrancese ha detto...

ieppaaa!! sisi! buongiorno!
mi fa pensare questo fuso orario...

mi sa che l'unico modo per essere vispa di prima mattina sia di trasferirmi in NZ
^_^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
google-site-verification: googlec495cc6d006329c6.html