mercoledì 4 marzo 2009

La fermata sbagliata

A volte, anche alla fermata sbagliata si puo' compicciare qualcosa di buono. 
Mancava un'ora al nostro appuntamento all'etiope Addis e senza troppo pensare siamo scesi alla fermata della metro Caledonia. Ci eravamo accorti che il tragitto tra fermate era molto lungo ma non pensavamo così lungo! 
Due passi e Nath (non io che professo tanto il mio ottimo orientamento) che eravamo a 400 numeri civici più su e stavamo, su mia indicazione ammetto, percorrendo la strada per il verso sbagliato... eh! anche i migliori sbagliano!


la fermata sbagliata

3 commenti:

nonsisamai ha detto...

che coincidenza! sono giorni che ho voglia proprio di quel piatto buonissimo che fanno loro.
forse ora posso anche tornarci in quel ristorante. dopo un anno potrebbero realisticamente essersi dimenticati di me...

http://nonsisamai-nonsisamai.blogspot.com/2007/12/cat-is-on-table.html

la fatina ha detto...

che bello che ogni tanto sbuchino cosi', ricordi del passato che a dire la verita' mi pare lontanissimissimo....

La Francese ha detto...

@fatina! ma cosa dici mai! per me è ancora passato prossimo, ed è necessario che lo sia per sopravvivere al presente e soprattutto, al futuro!

@nonsisamai!ah però... mi sa che continuerò ad indicare nei miei monosillabi onde evitare cose del genere ^_^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
google-site-verification: googlec495cc6d006329c6.html