lunedì 23 febbraio 2009

A zonzo con pranzetto Lucilliano

Pare che sta vacanza sia tutto un gran mangiare.
In Portobello road, tra sciarpe di cashmere e giacche tarmate, la Francese è incappata in Hummingbird e a quel punto come avrebbe potuto lasciarsi sfuggire le loro deliziose cupcakes?
La colazione non è stata particolarmente abbondante, diciamolo, avendo scansato (almeno per la prima mattina) l'english breakfast, consistente in fagioli, uovo al tegamino e pancetta. Ma i toast con marmellata non erano poi male.
E insomma, non so come potesse avere ancora fame...

Ma tant'è, la schifezza di mezza mattinata ha potuto traghettarla fino al pranzo con la nostra grande Lucilla.
E insomma, è davvero un peccato aver così sonno, ora, e la batteria quasi a terra (abbiamo appena scoperto che l'adattatore universale della Francese non contempla le spine triforcute) per potersi dilungare su questo speciale sunday roast chiacchieroso consumato al Windsor Castle di Campden hill road.
Ci vediamo martedì per il bis sushescoo, Lucì.

Lasciata la nostra, dopo un necessario rientro in albergo, la strada per il cuore di Londra si è fatta istituzionale.
Westminster, il grande Ben, la ruota occhiuta, i leoni di Nelson...

ronf ronf ronf
Caschiamo dal sonno e il pc si sta spegnendo.

ah, cena con ramen, lei, e teppan qualcosa yaki, io.
niente birra, solo una piccola asahi, ma sarà una buona notte lo stesso.






Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
google-site-verification: googlec495cc6d006329c6.html