domenica 4 maggio 2008

Sushi fatto in casa

 Sushi casalingo



Ingredienti abbondanti per due golosi • preparazione 1 e 12 h
  • pesce fresco (io ho preso un trancio di salmone e uno di tonno perché già sfilettati e si fa molto prima...)
  • 250 gr di riso qualità da sushi (c'è uno della gallo in commercio, altrimenti tutti consigliano arborio non parboile)
  • aceto di riso 1/4 di bicchiere
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • alga nori
  • wasabi
  • salsa di soia
  • zenzero
Preparazione del riso:
  1. lavare il riso in abbondante acqua corrente fino a quando non diventa trasparente, lasciarlo a bagno 15 minuti
  2. scolare il riso e lasciarlo riposare 10 minuti
  3. metterlo in pentola con la stessa quantità di acqua ( io ci ne ho messa un po' di più) e portarlo ad ebollizione con fiamma vivace
  4. farlo cuocere senza smuoverlo 10/15 minuti a fuoco bassissimo (io non l'ho coperto ma ho trovato versioni contrastanti, forse è meglio coprirlo, ho trovato una diversità di cottura tra un chicco e l'altro)
  5. sciogliere il sale e lo zucchero nell'aceto di riso caldo e farlo raffreddare
  6. una colta cotto disporlo in un recipiente - ci vorrebbe quello di legno a posta con i bordi altri - in manca di quello ad hoc io ho preso una ciotola di vetro (mi è sembrata meglio del metallo) e l'ho lavorato con un mestolo di legno aggiungendoci l'aceto di riso 
  7. mentre lo lavoravo con il mestolo sventolavo il recipiente per far raffreddare il riso (dice che ci vorrebbe il ventaglio giapponese...)
Preparazione del tipo nigiri-sushi (la polpettina di riso con la fettina di pesce)

Ecco sembra la roba più semplice, fai la polpetta e ci metti sopra la fettina di pesce! tsè! a toglierselo dalle mani il riso! Alla fine sono arrivata all'arrangiata conclusione di adoperare un cucchiaio da minestra per fare la porzione e di tenere le mani bagnate, premere un pochino la fetta di pesce e di aiutarsi con quella per allontanare i chicchi di riso dalle dita! Il risultato è stato buono tant'è che li abbiamo mangiati con le bacchette e non ci sono spezzati!

Preparazione del tipo HosoMaki (i più divertenti!)

Ci vorrebbe il tappetino-come-si-chiama, io ho preso una tovaglietta di bambù e l'ho rivestita di pellicola da cucina. 
Ci ho messo sopra 1/2 del foglio di alga, ho steso il riso (ho trovato utile spalmarlo proprio con una spatola) disponendoci al centro una strisciolina di tonno lunga quanto l'alga e dello spessore del mignolo o poco più. È necessario lasciare il margine alto dell'alga vuoto dal riso e bagnarlo, in modo da facilitare l'incollaggio al momento dell'arrotolamento. Si procede poi alla chiusura, aiutati dalla tovaglietta, stringendo un po' perché deve avere la dimensione di un paio di centimetri non più. Una volta chiuso e superate le ansie da rullaggio si passa al taglio, con un coltello affilato e bagnato.

Per i futomaki il rotolino deve venire più grande di diametro, si prende quindi un foglio intero di alga e si riempie con qualcosa in più rispetto al solo tonno o pesce che sia. Si dovrebbe stare attenti all'abbinamento dei colori. Ho provato anche a farlo con la frittata. Anche questa fatto a rotolo in modo che possa essere tagliata della forma allungata per farcire il rotolo.

Mi manca da sperimentare Uramaki! Alla prossima puntata!

Link utili:

1 commento:

Nathan ha detto...

Slurrrrp!! quando ripetiamo?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
google-site-verification: googlec495cc6d006329c6.html