venerdì 4 gennaio 2008

Befana bianca



Bianco, bianchissimo weekend della Befana.
Quassù sulle montagne scendono grandi fiocchi festosi da ieri mattina.

E il paesaggio è lo scenario di una favola d'incantesimi.

Partirò anche questo weekend.

Sull'Eurostar non c'era posto.
Nemmeno in piedi.
Nemmeno nella stiva.
Nemmeno sul tetto.

La Poderosa monta quattro gomme da neve.
La Poderosa non si arrende davanti a nulla.
In questi giorni compie 15 anni.
E il suo incedere è ancora aggraziato.
La marcia è dettata dalla sua saggezza.

La Poderosa troverà ancora la forza di aggirare gli autocarri messi di traverso.
Solcherà l'immacolata pianura piemontese.
Valicherà le ghiacciate montagne liguri.
Costeggerà il Tirreno sotto gli schiaffi della bufera.
Virerà fiera verso l'approdo al cuore trepidante della Francese.

Porterò con me un po' di scorte alimentari.
Alla peggio aspetterò la Befana in montagna: bloccato tra Ovada e Masone.

Chissà se sulla sua scopa ci sarà un posto per me...

6 commenti:

La Francese ha detto...

Amore dai non lo dire nemmeno per scherzo! ...guarda che io prendo l'Ammiraglia e ti raggiungo ad Ovadia/Ovada come si chiama!?

mannaggia!! scongiuri scongiuri!!!
w la poderosa!

Nathan ha detto...

see, dove vuoi che vada l'Ammiraglia con le sue ruotine da borghese cittadina. :-p

ti ci vuole la scopa, piuttosto...

La Francese ha detto...

:-) prenderò la scopa! Befano!

Panzallaria ha detto...

ho capito bene? passate in fine settimana della Befana a casa di Moni Ovadia??

;-)

sono certa che la Poderosa ce la farà a sfidare la neve!!!!

Panz

sonia ha detto...

Lo sapete che tra noi dell'ANDOVAI ci sono i fan della Poderosa! E poi con un nome così, abituata alle altitudini delle cordigliere del Sud America, cosa volete che siano i nostri monticelli!
Buon viaggio e un buon anno sotto i fiocchi di neve!

Nathan ha detto...

comunque sono arrivato.
ieri sera alle 20,45 eravamo a tavola. La Francese ha preparato un'ottima crema di cavolfiore con una ragnatela di fontina fusa sulla superficie, mhmmmm
neve sulla strada pochissima, traffico regolare, anzi, visti i toni allarmistici dei notiziari, c'era molto meno movimento del solito.
nemmeno un po' di coda in quel di Genova, che bel regalo di Befana!

Tour invernale della Sicilia: Siracusa

Leggi anche Tour invernale della Sicilia prima parte (Trapani, Erice, Marsala) seconda parte (Agrigento, Ragusa e dintorni) Siracusa è...