domenica 8 giugno 2014

Puglia, il ritorno.


Eccoci di nuovo in Puglia, ad un anno di distanza.

L'esperienza 2013 (Gargano, Altamura, Bari, Andria e Castel del Monte, Trani, LuceraMonte Sant'Angelo, Peshici, Mattinata e Vieste) è stata talmente bella ed intensa che non potevamo farci sfuggire quel tacco del Salento, tanto osannato e di moda, negli ultimi anni.
Abbiamo scelto giugno per lasciarci travolgere dalle folle che sembrano invadere questa terra durante i mesi più caldi.

La settimana scorsa è stata una gimkana di disavventure, ma nonostante tutto siamo riusciti a partire, e ad arrivare a Porto Cesareo, dove abbiamo trovato su booking un super accessoriato appartamento b&b.

Sarei tentata di indugiare sul racconto dei malanni, delle disavventure e acrobazie organizzative della settimana scorsa, oppure delle lunghe ore di viaggio senza mappa e con navigatore in panne, ma - nel classico stile di Mentana che annuncia ma non dice - voglio raccontarvi di quanto è bello questo posto!

Stiamo ancora esplorando, ma i presupposti per una settimana calda e ricca di sorprese ci sono tutte. Siamo senza mappa, senza navigatore, ma non riusciremo a mancare le meraviglie dei dintorni, anzi accettiamo suggerimenti.

Oggi, nonostante la folla domenicale abbiamo potuto apprezzare la bellezza della spiaggia di Torre Lapillo, acqua cristallina, brezza leggera e spiaggia gremita come in quadro di Mordillo. Spettacolare.
La Maghetta ha scorrazzato avanti e indietro dalla battigia alla nostra tendina con il secchiello "con poca acqua", tant'è che alla fine della giornata è crollata prima di cena. ^_^
Grazie mare, grazie Puglia, ci hai pure ridato il piacere di un film dopo cena!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
google-site-verification: googlec495cc6d006329c6.html