venerdì 25 novembre 2011

Home sweet home, non fu più vero che in gravidanza...

Son tutti a chiedermi, ma cosa fai adesso che sei a casa?! Con una certa punta di invidia devo dire, e non posso negare che l'avrei fatto anche io. 

Il tempo vola quando sei a casa. 
E pensare che pensavo mi crollasse il soffitto in capo una volta, tanto tempo fa! 
Tutto è più lento, quando sei a casa in gravidanza. 
Quando ci hai una panza abitata all'ultimo stadio, leggi modello "balena", scendere dal letto, vestirsi... raccogliere qualcosa da terra, concentrarsi in quello che si stava facendo diventa un'impresa. ^_^
Poi io, notoriamente, sono come il nostro amichetto Arnold, una ne pensa e cento ne fa... e quindi, la prima passione è stata per (nemmeno a dirlo!) per le liste delle cose da fare, con la quale cercare di coinvolgere anche il mio pigro compagno. 

In particolare al primo posto c'era il recupero del necessario per la nostra futura prole, di cui abbiamo parlato qui. Una volta recuperato passeggino, carrozzina, ovetti, lavato e sistemati i vestitini nel cassetto ed aver ceduto anche all'ultimo surplus, come la lista nascita presso il negozio specializzato (delirio!), mi sono un po' rilassata ed anche il babbo con me, dato che non veniva più sobillato alle liste di cose da fare. 

Al secondo posto l'unica cose che son riuscita a mantenere dei tanti buoni propositi della lista "cose da fare in gravidanza": iniziare a studiare l'inglese, che non se può più di vivere da analfabeti! Visto anche la futura precarietà che notoriamente aspetta una donna dopo la gravidanza in questo Bel Paese è meglio prepararsi per tempo!

Poi è arrivato il tempo delle marmellate, che si è solo interrotto per il momento e che presto, giunti i diosperi a maturazione, rinizierà! 
Marmellata di zucca e limone, marmellata di pomodori verdi, crema di marroni e ultima sperimentazione, marron glaces! Barattolini che affollano il nostro ripostiglio in attesa di esser donati o messi sotto le nostre fauci, come vedete già nelle foto. 

E poi ancora il momento dello shopping, che non puo' essere convulso e strategico, dato che ogni sessanta minuti necessito della toilette e di una sosta ristoratrice. L'obiettivo è quello di limitarsi al necessario e farlo in modo cauto, mercati in particolare! Tutti quelli della mattina che non ho mai potuto frequentare. ...e ho anche scoperto che bisogna essere super mattinieri, che lì la gente si mette in coda alla 7,30 per la verdura buona!

Una rassettatina alla casa, la passeggiatina, metti una volta dal parrucchiere che chissà mai quando ci tornerò e le lezioni di yoga due volte a settimana ecco arrivare la giornata alla fine, che manco te ne sei accorta.
Quindi alla domanda ma cosa fai a casa tutto il giorno, posso solo rispondere, mica lo so ancora? Datemi un'altra possibilità! ^_^

2 commenti:

Elisa Chiodarelli ha detto...

Be' ma è bellissimo fare tutte quelle cose necessarie ma anche piacevoli che stai facendo! a parte la fatica e gli acciacchi da ultima fase da gravidanza, io me lo ricordo come un periodo così piacevole!
bacioni e buona settimana

La Francese ha detto...

^_^ si in effetti è bellissimo!
se non fosse per la curiosità di conoscere questi piedini che mi premono sul fegato, me li potrei anche godere di più! ma cercherò di far passare al meglio l'attesa! ^_^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
google-site-verification: googlec495cc6d006329c6.html