sabato 22 novembre 2008

Le coccole del sabato

Lui scherza, la pasta, tito, i'tetto... ma gli piace stare in panciolle sul divano il sabato pomeriggio, con 2 quotidiani da sfogliare, dopo una bella passeggiata in bici, la spesa nel centro dell'idioma toscano - lacooppe! - e un lauto gustosto pranzo... e poi all'ingrasso con un po' di dolcezze preparate per lui, o quasi >_<

le coccole del sabato

La torta della nonna (portoghese)

È una ricetta che ho avuto da una collega portoghese, da lì il nome perché la faceva la nonna. La preparazione è un po' complessa, almeno per me, dato che tutte le volte ho un risultato diverso.
Sostanzialmente è una base di pasta frolla con sopra una mou.

Ingredienti per la frolla:
  • 1 uovo
  • 120 gr zucchero
  • 200 gr farina 00
  • un po' meno 1/2 panetto di burro salato, io prendo quello danese

Lasciare il burro a temperatura ambiente, lavorarlo con uovo e zucchero, ed aggiungere la farina piano piano, fino a creare una bella pasta soda. 
Infornare a 180° per 20 minuti circa su una teglia di 20/22 cm.
Quando è quasi cotto si puo' preparare la mou.


Ingredienti per il mou:
  • 1/2 panetto di burro salato
  • 200 gr mandorle intere e pelate (o altro tipo di frutta secca a vs. scelta, io qui l'ho fatto con gli anacardi non salati ovviamente)
  • 7 cucchiai di latte
  • 100 gr di zucchero

Mettere tutto in un pentolino antiaderente e porre sul fuoco, il procedimento è lungo 10/15 minuti e tutte le volte mi tiene sulle spine. La materia inizia ad amalgamarsi e diventa spumosa, di un colore bianco. È necessario mescolare spesso e stare all'erta! Sarà il momento di togliere tutto dal fuoco e stendere sulla base di frolla quando assume un colore scuro, caramellato, e si incomincia a vedere delle parti liquide. È il burro che emerge ed è necessario evitarlo! Ammetto di aver buttato via i primi esperimenti, prima di riuscire ad ottenere il risultato che più volte la mia collega aveva portato per festeggiare i nostri compleanni, si perché siamo nate a pochi giorni di distanza. 
Merita a mio avviso perdersi un po', buttare via un po' di prezioso tempo e frutta secca per prendere la mano con questa bomba calorica.

le coccole del sabato

E poi altra delicatezza, i biscottini al tè verde fatti in settimana, su ricetta di parolediburro.wordpress.com, al quale ho solo sostituito il burro con l'olio, ma è solo un mio problema con i latticini.
Questi, più che per Nathan, erano per me... erano, perché li ha già finiti LUI.


13 commenti:

tanaka ha detto...

Anche a noi sarebbe piaciuto un sabato casalingo di coccole. Invece G è via tutto il giorno fino a tardi per lavoro e pure io mi prendo avanti col lavoro, in trasferta a casa dei miei...

lucilla ha detto...

per lafrancese: ma lo sai che questa torta portoghese mi ha fatto ritornare in mente le scorpacciate lisbonete? ah...
per nathan: ormai sei il mio lettore piu' aficionado, finira' che ti dedichero' i post

Nathan ha detto...

@ tanaka,
all'inizio, i primi weekend dalla Francese anch'io li ho passati a lavorare. Ogni volta che scendevo dal treno lei mi metteva un panno in una mano e un nebulizzatore nell'altra. Poi, non so bene che cosa sia successo, ha smesso di farmi "condividere le gioie del ménage di coppia" e ha assunto una collaboratrice. Ed io sono diventato il Principino. Promosso per meriti sul campo, credo.

@ E' da mo' che aspetto quel momento!

Nathan ha detto...

nota: il secondo @ era per Lucillì, chiaro.

La Francese ha detto...

MA CHE BUGIARDO!!

l'ho fatto una sola volta, giusto per farti capire subito come ci si comporta! le regole del condividere ecc...
solo che poi, vedendo la tua... come dire... poca dimestichezza? scarsa applicazione?... insomma un week end non basta per insegnarti a fare i mestieri di casa! :)

Quanto a faccia tosta, non c'è bisogno che faccia presente quanta ne hai! hai appena chiesto un post con dedica a Lucillì!
sfacciato!
:)

Stefano Santarsiere ha detto...

Ragazzi, non litigate.
Di una cosa sono certo, la scena di Nathan in poltrona in panciolle e leccornie a portata di labbra, è di quelle che fanno riflettere sulla odierna condizione maschile.

A presto, ragazzi!

Nathan ha detto...

@Stefano
oppure della condizione di abbrutimento dell'umanità intera?

Acilia ha detto...

Noto con estremo piacere che la polvere smeraldina è arrivata anche qui :-) Le foto dei biscottini sono molto belle, come anche la teiera.
Lieta di fare la vostra conoscenza, sono capitata qui per caso. A presto.

la francese ha detto...

Ciao Acilia! è già, la polverina verde è arrivata anche qui! :)
a ritrovarti presto

:)

CyberMaster ha detto...

...e chi lo consumerà?

Nathan ha detto...

già consumato! :-D

Baol ha detto...

Salve ragazzi :)

Nathan ha detto...

ciao Baolino!

Tour invernale della Sicilia: Siracusa

Leggi anche Tour invernale della Sicilia prima parte (Trapani, Erice, Marsala) seconda parte (Agrigento, Ragusa e dintorni) Siracusa è...