giovedì 11 ottobre 2007

Casa dolce casa...





Un altro week end a casa è passato e uno è già alle porte. Il tempo per fortuna corre veloce e le nostre distanze si accorciano, così almeno vorrei che fosse.

Riporto qui la delizia dello scorso sabato, carpita in rete in un elegante blog - Calme e Cacao - che ho rivisitato secondo le mie esigenze di ingredienti. La base i biscotti di Reims, savoiardi rosa comprati davanti alla Cattedrale e souvenirs dal nostro Super Tour Francese di questa estate! ...e con quanta fatica sono arrivati fino ad ottobre!

Il mio dolcino non è venuto bello come quello della foto di Daniela (come faranno a fare quelle foto strepitose senza smaniare per mangiare il manicaretto del caso!) nel suo blog, buono però, era buono!
Questa la ricetta originale, io ho adoperato una bustina di torta gel cameo (perdono!!) e un po' più panna!

Mousse alle fragole

Ingredienti:
  • fragole 350g
  • zucchero
  • 70g gelatina alimentare
  • 10g panna
  • 50cl biscotti rosa di Reims

frutti rossi
Mettete una ciotola per montare la panna e le fruste del robot nel congelatore per un'ora.
Foderate uno stampo da Charlotte con del film alimentare.
Sciogliete la gelatina in acqua fredda. Lavate, asciugate e tagliate le fragole, mescolatele con lo zucchero e frullatele.
Montate la panna in chantilly e conservatela al freddo. Asciugate la gelatina e fatela fondere a bagno maria. Toglietela dal fuoco e versateci le fragole frullate tenendone da parte un pò per bagnare i biscotti.
Mescolate le fragole e la gelatina e aggiungete delicatamente ma rapidamente la panna montata. Bagnate il dorso dei biscotti nel coulis di fragole rimasto e disponeteli sulle pareti dello stampo e sul fondo. Riempite con la mousse di fragole e volendo con un secondo strato di biscotti e altra mousse. Coprite la charlotte con film alimentare e lasciatela in frigo per alcune ore.
Rovesciate la charlotte su un piatto e decorate con frutti rossi freschi.

9 commenti:

S.B. ha detto...

Fame !!

I Racconti del Frigorifero ha detto...

mi sa che ho gli stessi dubbi sulla giusta dose di felicità.
diciamo che è come fare una torta...gli ingredienti base sono sempre gli stessi, però spetta a te azzeccare le quantità e non bruciare il pan di spagna!

La Francese ha detto...

ciao SB! brutta cosa la fame! soprattutto per il nostro opulento 2007...
:-) stasera è venerdì! mi devo studiare una ricettina nuova, leggera e gustosa...

ciao I racconti del frigo, interessante il tuo blog, anch'io ho fatto qualche istantanea al mio frigo in passato ;-)

a presto

Baol ha detto...

Yummy....ma si possono usare dei savoiardi normali o bisogna andare per forza a Reims?

Nathan ha detto...

baol,
mah boh, non saprei proprio, mi sono limitato a mangiarla. Vale la pena di tornare a Reims (al centro della regione dello Champagne, tra l'altro).
la pasticcera che risponde?

La Francese ha detto...

:-) sono io la pasticcera ...pasticciona? certo che vanno bene anche savoiardi classici, tanto più che i miei di rosa avevano poco, non certo come fa foto della ricetta originale!

questo week end niente dolci, solo verdura depurativa!

Baol ha detto...

Graaaaazie...il tempo di disdire il volo per Reims e vado a comprare i savoiardi :D

Buon weekend mitici ;)

ape ha detto...

..poco manca ad un altro we..

buon lunedì per ora.

La Francese ha detto...

soprattutto il prossimo, che inizierà mercoledì sera ;-)

Tour invernale della Sicilia: Siracusa

Leggi anche Tour invernale della Sicilia prima parte (Trapani, Erice, Marsala) seconda parte (Agrigento, Ragusa e dintorni) Siracusa è...