venerdì 4 maggio 2007

Aspettando i pomodori...

Mio padre mi propina a pranzo sempre il melenso tiggidue.
Una notizia ieri mi ha colpito e strappato una lacrimuccia. ...eh sò fattaaccussì!

Il Sindacone più buono d'Italia ha portato alcuni alunni delle scuole di Roma e Ostia in Africa a "toccare con mano" la realtà per la quale avevano raccolto fondi per la costruzione di due scuole. ...okok è la cosa più piaciona del mondo raccogliere i fondi per l'Africa non nego!

Sono state un'immagini diverse dalle solite dei tiggi, niente bambini dalla pancia gonfia inondati di mosche che guardano nel vuoto dell'assoluto. Non le solite immagini, di quelle che sostano nella retina e non arrivano più al cuore. Erano immagini di adolescenti con orecchini al labbro e berrettini storti, con bambini allegri e sorridenti aggrappati ai loro corpi, che mostravano un leggero imbarazzo ed un sorriso divertito, stupito e imbarazzato.
È quel'imbarazzo che ti rimane addosso, quando ti confronti con un mondo che può apparire misero rispetto al tuo, ma che in sostanza, lo è solo apparentemente, perché solo apparentemente è ricco il mondo del consumo.
Penso che questo tipo di esperienze andrebbero incentivate, penso che questo dovrebbe essere quello che insegna la scuola, il confronto.

Attendo il lancio!

10 commenti:

Nathan ha detto...

puntare!
mirare!
...
..
.
bel post,
ah sì,
complimenti al sindaco piacione, buonista, musicista, scrittore, terzomondista, democratico (ma non cristiano, dice) di lungo corso.
dopo il dixan (o era dash?) anche lui ha lavato la sua e le nostre coscienze contribuendo a costruire una scuola in africa (e a darne la dovuta pubblicità)
fuoco!
:-)

LaFrancese ha detto...

UFF...
non voglio dare ascolto alle tue scontate e pregiudizievoli e sorde critiche!

pipipi

voglio solo contare quanto tempo manca a vederti scendere da quel treno, stasera, con la tua cassa di pomodori

:-)

Nathan ha detto...

dove mi porti? :-)

(porto anche mozzarella e basilico)

Baol ha detto...

Non vorrei infilarmi in una discussione di coppia perchè, si sa, tra moglie e marito...

Penso solo che il "sindaco più buono del mondo" sia probabilmente il meglio che ci possiamo permettere in quell'ambito in questo periodo, magra consolazione lo so ma forse sono gli italiani ad essere incontentabili: vogliono i soldi e non pagare le tasse, vogliono gli extracomunitari a casa loro ed il fatto di essere stati il popolo di emigranti per eccellenza non li smuove di un millimetro, vogliono che la sanità funzioni ed i tram funzionino e le strade pulite ma mandano sempre i soliti a governare...no so, a me il sindaco più buono del mondo non mi dispiace e poi....chiunque faccia qualcosa di serio per un popolo che l'occidente ha sfruttato fino nel midollo, bhè, che lo faccia per lavarsi la coscienza o meno, a me non interessa, basta che lo faccia.
Grazie dell'ascolto, sono pronto a prendermi una parte dei pomodori de lafrancese...naturalmente i pelati usciteli dai barattoli prima :D

LaFrancese ha detto...

Grazie Baol, è stato un piacere ascoltarti e divido volentieri con te i pomodori, oltree la speranza che siano "usciti" dalle latte :-)

Io non spasimo molto per il Waltere nazionale, devo dire che diffido per natura di un certo buonismo, che spesso, purtroppo non è mai disinteressato.

Però, quelle poche immagini mi hanno dato tanto. Il nome di veltroni risuona a capo dell'iniziativa, poi sicuramente ci sono sotto tante teste che si smazzano l'impresa... mi è sembrata proprio una gran bella cosa!

Un voler andare oltre la solita raccolta fondi da detersivo. Portare i ragazzi in Africa, a contatto con la miseria, con l'aids, ma anche con il sorriso di chi non ha nulla e riceve comunque poco, m'è sembrata proprio una gran bella cosa! I nostri ragazzi, noi cresciuti nella bambagia, cullati e masi svezzati... è l'ora di porsi al confronto!!

aaaaaaahhhhh
adesso arrivano anche le latteeee!!!
aiutt!!

Nathan ha detto...

sì, Francese, c'è molta gente che ha lavorato per portare il sindaco e i suoi ragazzi laggiù, gli uffici e i consulenti in comunicazione del Comune di Roma davanti a tutti.
In merito ci sarebbe molto da dire su come viene gestita la cooperazione internazionale, sulle tattiche di apertura e chiusura dei rubinetti finanziari in favore dei progetti di sviluppo nel terzo mondo.

baol,
tra gli italiani ci sono quelli che dici tu, ma anche milioni di persone che dedicano tempo ed energie per chi è in difficoltà (dal quartiere in cui si vive fino al più remoto villaggio africano o sudamericano). E lo fanno gratuitamente, lontano dai riflettori.
Anche per me il Walter nazionale è quanto di meglio la classe politica abbia saputo esprimere, ma ciò non significa doverlo incensare ad ogni sua iniziativa.

nonsisamai ha detto...

e' vero, bisognerebbe incentivare. In certi casi forse non importa l'immagine, ma il risultato ottenuto concretamente...

lajules ha detto...

D'accordo con Baol. E rilancio dicendo che specialmente l'Italia, che non crede piu' a niente, meriterebbe di vedere qualche volta che certi sforzi vanno a buon termine. Ci dobbiamo riconvincere che le cose possono funzionare, che la nostra vita e quella altrui puo' essere migliorata, e che le nostre scelte possono avere conseguenze.

Nathan ha detto...

nonsisamai,
certe volte il risultato ricercato è proprio l'immagine.

faccio il cinico, ma mi rendo conto che comunque l'iniziativa in sé è utile e lodevole.

Nathan ha detto...

si lajules,
forse anche una certa sensibilizzazione può essere utile

Tour invernale della Sicilia: Siracusa

Leggi anche Tour invernale della Sicilia prima parte (Trapani, Erice, Marsala) seconda parte (Agrigento, Ragusa e dintorni) Siracusa è...